Alla Conquista dell’Eccellenza Operativa: Guida Completa alla Supply Chain Control Tower

14 Dicembre 2023by admin0

Cos’è la Control Tower?

La Supply Chain Control Tower è uno strumento di gestione avanzata della supply chain, che permette all’azienda di avere una visibilità end-to-end della propria catena del valore.

Raccoglie dati in tempo reale dai sistemi centrali e dai diversi sistemi periferici e li fa confluire all’interno di un data lake dal quale poter ricavare KPIs, analisi e informazioni sugli andamenti relativi alle performance aziendali ed insight su eventi interni ed esterni, presentate in dashboard personalizzate a seconda delle esigenze.

La Control Tower sfrutta tecnologie avanzate quali intelligenza artificiale, apprendimento automatico, IoT e machine learning per mettere in correlazione dati provenienti da diverse fonti e relativi alle diverse aree aziendali, permettendo di conoscere più nel dettaglio interruzioni della Supply Chain e i problemi che colpiscono l’azienda, assegnando le giuste priorità e dando gli strumenti per risolverli in tempo reale.

Nel complesso aiuta le aziende ad orchestrate la supply chain e a renderla più incentrata sul cliente, sostenibile, reattiva e agile con una visibilità che va dall’approvvigionamento alla distribuzione.

Ma come si applica questo concetto nell’ambito aziendale?

(https://www.board.com/it/supply-chain/supply-planning)

Principali Benefici ed Ambiti di Applicazione in Azienda

L’implementazione della Supply Chain Control Tower beneficia diversi ambiti aziendali, contribuendo in modo significativo all’ottimizzazione delle Operations.

Esploriamo come questa tecnologia può essere integrata in modo efficace per massimizzare i vantaggi che offre:

  • Gestione delle Forniture: La Control Tower rivoluziona la gestione delle forniture, consentendo un monitoraggio dettagliato delle materie prime. Attraverso l’analisi predittiva, aiuta a prevedere le esigenze future e a pianificare gli approvvigionamenti in modo proattivo, riducendo al minimo gli sprechi.
  • Pianificazione della Produzione: Ottimizzare la produzione è cruciale per ridurre i costi e migliorare l’efficienza. La Control Tower fornisce una visibilità completa sui processi di produzione, consentendo una pianificazione dettagliata e flessibile in risposta alle variazioni della domanda.
  • Monitoraggio delle Spedizioni: La tracciabilità in tempo reale delle spedizioni è fondamentale per evitare ritardi e garantire consegne puntuali. La Control Tower consente il monitoraggio costante, offrendo la possibilità di intervenire prontamente in caso di imprevisti.
  • Gestione degli Inventari: Mantenere un inventario equilibrato è cruciale per evitare eccessi o carenze. Con la Control Tower, le aziende possono gestire gli inventari in modo più accurato, riducendo i costi legati all’immagazzinamento e ottimizzando le risorse.
  • Reverse Logistics: La gestione efficiente dei resi è altrettanto importante. La Control Tower aiuta a tracciare e gestire il ritorno di prodotti, facilitando il recupero di materiali, la riduzione degli sprechi e il rispetto delle normative ambientali.

Tecnologie, Soluzioni, Funzionalità Software Utilizzate

Le soluzioni sempre più innovative ed avanzate richieste dal mercato, esigono delle tecnologie in grado di alimentare la Supply Chain Control Tower. Dalla sensoristica IoT alle piattaforme cloud avanzate, scopriamo come queste soluzioni lavorino sinergicamente per fornire informazioni in tempo reale. Di seguito le funzionalità software necessarie, come la gestione dei dati, l’analisi predittiva e la capacità di adattarsi dinamicamente alle variazioni della domanda e dell’offerta.

Tecnologie Avanzate:

  • Internet of Things (IoT): I sensori IoT consentono la raccolta in tempo reale di dati dalla catena di approvvigionamento, fornendo informazioni preziose sulla posizione, sullo stato e sulle condizioni della merce. Acquisire dati in modo continuo e in tempo reale (elaborazione del flusso di eventi o monitoraggio delle attività aziendali), permette di comprendere l’impatto dei segnali provenienti dall’ecosistema digitale sulla catena di fornitura dell’azienda.
  • Intelligenza Artificiale (IA): L’IA alimenta l’analisi predittiva, permettendo alle aziende di anticipare la domanda, identificare tendenze emergenti e prendere decisioni informate. Promuovere un livello più elevato di visibilità e automazione tramite l’intelligenza artificiale, sistemi di Business Analytics e di apprendimento automatico, permette di uniformare il significato che viene attribuito arbitrariamente ai dati, evitando disallineamenti interpretativi tra i diversi attori lungo la Supply Chain.
  • Machine Learning/Deep Learning: Attraverso l’apprendimento automatico, la Control Tower può migliorare continuamente le previsioni, adattandosi dinamicamente alle variazioni della domanda e dell’offerta. L’obiettivo è quello di sfruttare l’analisi predittiva e prescrittiva per passare dall’essere reattivo ad essere proattivo.
  • Intelligenza integrativa e collaborativa: connettersi e collaborare nell’ecosistema (noto anche come stanza di collaborazione) consente di instaurare un ambiente collaborativo digitale con informazioni condivise che permette di prendere decisioni in fretta e rispondere agli eventi non pianificati mantenendo alto il livello delle prestazioni

Soluzioni Innovative:

  • Piattaforme Cloud Avanzate: Le soluzioni basate su cloud offrono flessibilità, scalabilità e accesso in tempo reale ai dati, consentendo una gestione remota e una collaborazione efficiente.
  • Blockchain: La tecnologia blockchain assicura una tracciabilità immutabile e trasparente, riducendo i rischi di frodi e garantendo l’integrità dei dati nella catena di approvvigionamento.
  • Sistemi di Gestione Integrata: Integrazione di sistemi ERP, CRM e altre soluzioni aziendali per garantire una visione coesa e armonizzata di tutte le attività.

Funzionalità Software Cruciali:

  • Analisi in Tempo Reale: La capacità di analizzare dati in tempo reale consente una risposta immediata alle situazioni emergenti, migliorando la reattività operativa.
  • Pianificazione Predittiva: La Control Tower utilizza modelli predittivi per prevedere la domanda futura, ottimizzando la pianificazione della produzione e degli approvvigionamenti.
  • Modellazione di scenari e digital twin: a partire dal contesto attuale di business, con l’utilizzo del digital twin è possibile simulare diversi scenari aziendali per valutare diverse soluzioni possibili e per fornire una risposta intelligente adeguata a variazioni e mutamenti che si verificano nel modo di fare business o nel contesto competitivo.
  • Interfaccia Intuitiva e Dashboard Personalizzate: Un’interfaccia utente intuitiva e dashboard personalizzate consentono agli utenti di accedere facilmente alle informazioni rilevanti e di prendere decisioni informate.

(https://tradelinkinternational.ca/global-supply-chain-control-towers/)

Ostacoli e Sfide da Affrontare

Nonostante i numerosi vantaggi, l’implementazione di una Supply Chain Control Tower non è priva di sfide: dalla sicurezza dei dati, alle resistenze culturali e all’innovazione, analizziamo come le aziende possono superare queste difficoltà e adottare con successo questa tecnologia.

Sicurezza, proprietà e gestione dei Dati:

  • Rischio di Violazioni della Sicurezza: Con la crescente dipendenza dai dati digitali, c’è il rischio sempre presente di violazioni della sicurezza. Proteggere le informazioni sensibili diventa cruciale.
  • Domande sull’effettiva proprietà dei dati: Con molti partner commerciali che forniscono dati alla torre di controllo, è importante definire chi possiede i dati, che tipo di utilizzo il cliente finale azienda ne può fare e con quanta autonomia.
  • Integrazione di Diversi Sistemi: L’integrazione di sistemi eterogenei può presentare sfide tecniche, soprattutto quando si cerca di connettere piattaforme legacy con soluzioni moderne, situazione in cui la presenza di un Data Lake diventa fondamentale.

Resistenze Culturali:

  • Cambiamenti Organizzativi: La transizione verso una Supply Chain basata sulla Control Tower richiede cambiamenti culturali e organizzativi significativi, spesso incontrando resistenze interne.
  • Resistenza all’abbattimento dei silos funzionali: le diverse aree aziendali devono imparare a collaborare per ottenere una visibilità e un controllo end-to-end, evitando di concentrarsi solamente sulle attività che competono a quella specifica funzione, ma considerando l’azienda nella sua interezza
  • Limiti culturali e atteggiamento chiuso: ad esempio, fornitori software, soprattutto italiani sono spesso gelosi del proprio know-how. Ancora molte società hanno un atteggiamento chiuso, e non sono propense ad aprire i loro codici e renderli accessibili agli altri attori con cui devono collaborare.
  • Formazione del Personale: Garantire che il personale sia adeguatamente formato per utilizzare al meglio la nuova tecnologia è essenziale, e il percorso di adozione va strutturato insieme tra i diversi attori e fruitori.
  • Know-how e risorse richieste: Mancanza di chiarezza sui requisiti e sulle risorse richiesti e/o delle competenze necessarie per sviluppare e lavorare in un ambiente di Control Tower.

Complessità Tecnologica:

  • Aggiornamenti Continui: Mantenere la tecnologia all’avanguardia richiede investimenti costanti in aggiornamenti e nuove implementazioni, cosa che può risultare complessa per alcune aziende.
  • Scalabilità: Garantire che la soluzione sia scalabile per soddisfare la crescita aziendale è una sfida, specialmente per le aziende in rapida espansione.
  • Mancanza di una visione di sintesi dei dati: aziende che non hanno una visione d’insieme dei dati di cui necessitano per orchestrare e governare le performance del business spesso non sono in grado trasferire le loro necessità ai fornitori.
  • Ambivalenza nella decisione build-versus-buy: Senza una comprensione completa di ciò che è necessario per progettare, implementare e mantenere una torre di controllo, è difficile valutare se questa debba essere interna (e qui le opzioni piattaforma rispetto a data Lake), ibrida o esternalizzata.
  • Incapacità di identificare i giusti requisiti tecnologici: Investire una notevole quantità di tempo nella revisione e nella valutazione di diverse piattaforme tecnologiche con molteplici capacità e funzionalità può comportare la paralisi dell’analisi e l’incapacità di prendere una decisione di investimento.

Conclusioni

In conclusione, la Supply Chain Control Tower, con un approccio proattivo, emerge come un catalizzatore per un cambiamento di paradigma nella gestione della catena di approvvigionamento. Non è solo una risposta alle esigenze del momento, ma una strategia che conferisce alle aziende un vantaggio competitivo, una maggiore resilienza alle disruptions e una capacità di mitigare gli effetti causati dai eventi improvvisi.

Implementare una Control Tower con approccio proattivo richiede un impegno significativo, non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche in termini di cultura aziendale e formazione del personale. Tuttavia, i benefici derivanti da un controllo centralizzato, una previsione avanzata e una gestione proattiva delle sfide superano ampiamente gli sforzi richiesti.

Infine, è importante sottolineare che le informazioni fornite in questo articolo si basano su ricerche approfondite e fonti affidabili nel campo della gestione della supply chain. Per ulteriori dettagli e approfondimenti, si consiglia di consultare le seguenti fonti:

Innovations in Supply Chain Management: Technology, Strategy, and Implementation

The Role of Control Towers in Modern Supply Chain Management

Antifragile: Things That Gain from Disorder

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *